caldaia
Caldaia a condensazione, Non farti sorprendere dal freddo!
5 dicembre 2018
smog
OMS SHOCK: lo smog è il nuovo tabacco
17 dicembre 2018

Pompa di calore: una tecnologia all’avanguardia

pompa di calore

pompa di calore

Pompa di calore per riscaldamento e raffreddamento:

come scegliere quella giusta?

Tecnicamente, la pompa di calore è uno strumento che trasferisce energia da un ambiente a bassa temperatura a un sistema a temperatura più elevata.

Si tratta di un sistema che garantisce un comfort  alla tua casa o al tuo ufficio sia in estate che in inverno, riscaldando o rinfrescando gli ambienti, produce l’acqua calda necessaria al fabbisogno giornaliero, e contribuisce allo stesso tempo al benessere ambientale e al miglioramento dell’efficienza energetica.

In questa guida ti spiegheremo come si sceglie la pompa di calore e il suo funzionamento, per guidarti nell’installazione dello strumento migliore per te. Iniziamo subito.

Caratteristiche e funzionamento delle pompe di calore

La pompa di calore è un sistema che consente di riscaldare (o raffreddare) la tua casa.

Il suo funzionamento prevede l’impiego di una fonte naturale (aria, acqua, terra), che viene immessa all’interno dell’edificio. Attraverso il passaggio di stato, ovvero da vapore a liquido e viceversa, con l’ausilio di un refrigerante contenuto all’interno della pompa, viene rilasciato il calore necessario per il riscaldamento degli ambienti. Il meccanismo è molto semplice e immediato.

Perché scegliere questa macchina per la tua casa? Ecco 3 buone ragioni:

  • Un risparmio sulla tua bolletta del circa il 30% rispetto ai sistemi di riscaldamento tradizionali, elettrici o alimentati a gasolio;
  • Possibilità di accedere ad una detrazione fiscale del 65% per la tua installazione;
  • Controllo (e ripristino) dei normali livelli di umidità all’interno dell’ambiente di casa.

5 aspetti da considerare per la scelta della pompa di calore

Di seguito sono riportati 5 elementi che dovresti considerare prima di acquistare una pompa di calore:

  1. La funzione specifica a cui la pompa di calore deve ottemperare
  2. La fonte di energia scelta
  3. Il dimensionamento
  4. La potenza termica necessaria
  5. Coefficienti COP e SCOP

La funzione della pompa di calore

Bisogna valutare:

  • Che uso intendi farne: hai bisogno solamente di riscaldare la tua casa o anche di raffreddarla?
  • Le condizioni climatiche del luogo in cui si trova la tua casa: punto che verrà considerato con l‘ausilio di uno specialista;
  • Le caratteristiche dell’ambiente domestico:. Questa macchina richiede più spazio di una caldaia ed è dunque importante prevedere un ambiente ad hoc all’interno della tua casa.

La fonte di energia

Esistono essenzialmente tre tipologie di pompa di calore, distinte in base alla fonte di calore sfruttata:

  • Aria-aria
  • Acqua-aria
  • Terra-acqua

Nella stragrande maggioranza dei casi, l’aria è la fonte più utilizzata che consente un ottimo rapporto tra prestazioni e prezzo. La scelta sarà programmata con l’aiuto di uno specialista.

Il dimensionamento

Puoi scegliere di optare per una pompa di calore a funzionamento:

  • Monovalente, un sistema che vede la pompa di calore come unico generatore di calore. Di solito questa modalità è utile per essere installata in edifici di nuova costruzione, che hanno (o dovrebbero avere) un buon isolamento. La modalità monovalente è perfetta anche per le case localizzate in luoghi con caratteristiche climatiche non rigide;
  • Bivalente, ossia un sistema che accompagna alla pompa di calore anche un generatore a supporto dell’impianto. La modalità bivalente è consigliata, ad esempio, nelle case che si trovano in zone climatiche con temperature molto basse.

La potenza termica

In generale, gli impianti di piccola o media potenza sono i più diffusi in ambito domestico. Queste pompe di calore generano tra 2,5 a 20 kW di potenza resa e possono essere utilizzate per il riscaldamento dell’acqua a uso sanitario. Le pompe di calore con una potenza superiore ai 20 kW riescono a riscaldare intere abitazioni, uffici o addirittura palazzi.

Coefficienti COP e SCOP

I fattori da tenere in considerazione mentre scegli l’apparecchio per la tua casa sono i coefficienti COP e SCOP. Il coefficiente COP (Coefficient Of Performance) è il rapporto tra energia impiegata e energia resa. Il coefficiente SCOP (o SPF) è, invece, un parametro di rendimento stagionale, che considera la zona climatica in cui agisce la pompa di calore.